Massimiliano Montulli | WhatsApp, telefonate in arrivo su iPhone
Dott. Massimiliano Montulli - Consulente per Siti Internet a Milano, Social Marketing, SEO, Project Management, Comunicazione e Formazione. Riceve su appuntamento a Milano.
montulli milano, montulli informatica, montulli cattolica, montulli, montulli.it, massimiliano montulli, siti internet milano, web design milano, social marketing, comunicazione, posizionamento motori di ricerca, creazione siti internet, milano, direct email marketing milano, dem, consulente informatico, lezioni private informatica milano, social media marketing milano, università cattolica del sacro cuore, community manager milano, unicatt, università cattolica milano, siti web martimoni milano, siti web avvocati milano, siti web milano, siti internet milano
21893
post-template-default,single,single-post,postid-21893,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
 

WhatsApp, telefonate in arrivo su iPhone

WhatsApp, telefonate in arrivo su iPhone

Le chiamate vocali di WhatsApp arriveranno sul sistema operativo iOS di Apple, cioè sull’iPhone, “entro un paio di settimane”. Lo ha detto il cofondatore della chat, Brian Acton, secondo quanto riportato dal sito Venture Beat. Intervenendo all’F8, la conferenza di Facebook per gli sviluppatori in corso a San Francisco, Acton ha dichiarato anche che al momento non ha in programma di aprire WhatsApp agli sviluppatori come invece ha fatto l’altra chat di proprietà di Facebook, Messenger.

Acton ha spiegato che il team di WhatsApp ha trascorso l’ultimo anno a perfezionare le chiamate VoIP prima di renderle disponibili su Android, dove ora funzionano con un meccanismo a inviti. Stessa attenzione, quindi, è stata data alla piattaforma iOS, su cui la messa a punto delle telefonate sembra essere quasi ultimata.

Il motivo della non apertura agli sviluppatori, ha spiegato Acton, è evitare che i 700 milioni di utenti della chat siano sommersi da messaggi non desiderati, che verrebbero consentiti se si desse agli sviluppatori esterni la possibilità di entrare in 02. “L’esperienza degli utenti – ha affermato – è qualcosa che dobbiamo mantenere come sacra. Vogliamo che i messaggi siano voluti, non sollecitati”.

FONTE: ANSA.IT

 

Tags:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.