Massimiliano Montulli | Microsoft lancia Office 2016, più condivisione nel lavoro
22088
post-template-default,single,single-post,postid-22088,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-theme-ver-13.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Microsoft lancia Office 2016, più condivisione nel lavoro

Microsoft lancia Office 2016, più condivisione nel lavoro

La possibilità di lavorare in più persone sullo stesso documento, ricerca Internet anche vocale direttamente da un file, facilitazioni di accesso agli studenti. Sono queste le novità di Office 2016, la nuova versione del popolare programma di Microsoft che è usato da oltre un miliardo di persone nel mondo, praticamente una su 7. E’ disponibile anche per Mac di Apple.

Tutte le funzioni e le novità al via da oggi sono annunciate in un post ufficiale dell’azienda di Redmond, disponibile a questo link.

Una delle principali caratteristiche del nuovo Office è la possibilità di scrivere in contemporanea testi Word mentre si visualizzano le modifiche che stanno apportando altre persone; la collaborazione lavorativa è potenziata dall’integrazione di Skype che consente di chattare, condividere schermate e video-chiamare direttamente dai propri documenti.

“Office 2016 è stato sviluppato per inaugurare un nuovo modo di lavorare in team. Una delle nostre ambizioni è quella di reinventare la produttività e offrire strumenti in grado di accompagnare persone e aziende verso un mondo sempre più ‘mobile first, cloud first'”, spiega Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia.

Altre funzioni di Office 2016 sono ‘Tell me’, una specie di motore di ricerca in grado di trovare rapidamente i comandi utili; e ‘Smart Lookup’ che da’ la possibilità di fare ricerche web senza uscire dal documento che si sta scrivendo. Office poi guadagna l’integrazione dell’assistente vocale Cortana, introdotto da Windows 10: si possono fare richieste e il software propone strumenti adatti.

Inoltre, viene facilitato l’accesso agli studenti col programma Student Advantage. “Gli enti di istruzione dotati di abbonamento a Office 365 ProPlus o a Office Professional Plus per il personale docente e amministrativo, hanno la possibilità di offrire agli studenti l’accesso a Office 365 ProPlus su 5 dispositivi senza costi aggiuntivi. In Italia più di un milione di studenti di questi istituti e università hanno quindi la possibilità di beneficiare gratis delle nuove funzionalità e applicazioni”, dice Claudia Bonatti, Direttore delle Divisione Applications and Services di Microsoft Italia.

Le nuove app di Office 2016 sono disponibili in 47 lingue e richiedono Window 7 o sistemi operativi successivi. Si può scegliere la formula della sottoscrizione, per chi è già abbonato a Office 365 basta solo un aggiornamento.

FONTE: ANSA