Massimiliano Montulli | Gestire i social media con Oktopost e Hootsuite
Dott. Massimiliano Montulli - Consulente per Siti Internet a Milano, Social Marketing, SEO, Project Management, Comunicazione e Formazione. Riceve su appuntamento a Milano.
montulli milano, montulli informatica, montulli cattolica, montulli, montulli.it, massimiliano montulli, siti internet milano, web design milano, social marketing, comunicazione, posizionamento motori di ricerca, creazione siti internet, milano, direct email marketing milano, dem, consulente informatico, lezioni private informatica milano, social media marketing milano, università cattolica del sacro cuore, community manager milano, unicatt, università cattolica milano, siti web martimoni milano, siti web avvocati milano, siti web milano, siti internet milano
22055
post-template-default,single,single-post,postid-22055,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
 

Gestire i social media con Oktopost e Hootsuite

Gestire i social media con Oktopost e Hootsuite

Fanno un lavoro simile, molto simile, ma non si pestano i piedi a vicenda, da bravi cugini. Uno si rivolge al business, ad altre aziende, uno invece ai consumer, dunque ai clienti. Si occupano entrambi di tutti i social media, ma uno coinvolge i professionisti, l’altro punta invece ai naviganti di internet in generale. Sono Oktopost e Hootsuite, due piattaforme che facilitano il lavoro del social media management.

Mentre altre piattaforme si occupano del coinvolgimento e della consapevolezza del brand, Oktopost ti aiuta a gestire i contenuti e misurare il vero valore del business del tuo marketing sui social media”, si legge sul sito fondato da Daniel Kushner e Liad Guez nel 2012. Meno conosciuto rispetto a Hootsuite al grande pubblico proprio perché si rivolge alle imprese, Oktopost si è affermato in breve tempo tra i migliori siti che gestiscono le reti sociali, finendo addirittura terzo nella top ten stilata dal Canada Business Review.

La stessa classifica vede in testa proprio Hootsuite, fondato daRyan Holmes nel 2008. Il sito offre servizi “Pro” ed “Entreprise”: si parte dalle offerte (gratuite e a pagamento) per piccole e medie imprese a quelle per gli enti governativi. I 10 milioni di clienti la dicono lunga sulla diffusione raggiunta da questa piattaforma, famosa anche per le tante funzionalità che consentono di gestire i vari profili.

La differenza sta appunto nel target: B2B per Oktopost, B2C per Hootsuite. Programmare i post su Twitter, Facebook, Google+ e LinkedIn, verificarne l’efficacia con dei report puntuali e chiari, in modo da studiare le strategie migliori e potenziare la presenza online sono alcuni dei punti cardine per chi si occupa di gestire i contenuti online di imprese, giornali online e blog che ovviamente vogliano coinvolgere i naviganti. Alcune tra le consuetudini più sbagliate, d’altronde, le analizza Ben Sye sul blog di Oktopost: è l’improvvisazione la peggiore nemica del social selling e dunque del social media marketing.

C’è anche da dire che, come l’analista Mary Meeker predisse nel 2008, nel 2014 gli accessi a Internet da mobile hanno superato quelli da computer (ne parla con dovizia di particolari e di statistiche Danyl Bosomworth su SmartInsights). Anche questo è un punto da tenere in considerazione: le piattaforme che si occupano di social media marketing come Oktopost e Hootsuite stanno lavorando per adattare i loro servizi per permettere ai propri utenti di lavorare facilmente dai propri smartphone. In questo senso, la nuova app di Hootsuite, Suggestions for mobile, sarà molto utile, così come la app che anche Oktopost ha in preparazione.

FONTE: WIRED

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.