Massimiliano Montulli | False recensioni, Amazon fa causa a oltre 1000 utenti
Dott. Massimiliano Montulli - Consulente per Siti Internet a Milano, Social Marketing, SEO, Project Management, Comunicazione e Formazione. Riceve su appuntamento a Milano.
montulli milano, montulli informatica, montulli cattolica, montulli, montulli.it, massimiliano montulli, siti internet milano, web design milano, social marketing, comunicazione, posizionamento motori di ricerca, creazione siti internet, milano, direct email marketing milano, dem, consulente informatico, lezioni private informatica milano, social media marketing milano, università cattolica del sacro cuore, community manager milano, unicatt, università cattolica milano, siti web martimoni milano, siti web avvocati milano, siti web milano, siti internet milano
22105
post-template-default,single,single-post,postid-22105,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
 

False recensioni, Amazon fa causa a oltre 1000 utenti

False recensioni, Amazon fa causa a oltre 1000 utenti

Amazon ha avviato un’azione legale contro un migliaio di persone, accusate di aver scritto false recensioni, dietro compenso, di prodotti che il colosso dell’e-commerce vende in Usa. Nella denuncia la compagnia sostiene che 1.114 imputati, anonimi, avrebbero fornito false recensioni positive per un compenso minimo di 5 dollari sul sito fiverr.com, che non figura tra gli imputati. Con recensioni “ingannevoli e non autentiche”, avrebbero minacciato la reputazione di Amazon.

Nella denuncia depositata presso una corte di Seattle, si legge che “una piccola minoranza di produttori e venditori tenta di ottenere ingiusti vantaggi competitivi creando recensioni di clienti false, ingannevoli e non autentiche per i propri prodotti su Amazon.com”. “Sebbene in piccolo numero – si legge ancora – queste recensioni rischiano di minare la fiducia che i clienti e la stragrande maggioranza di venditori e produttori ripongono in Amazon, offuscando in questo modo il marchio” della compagnia.

 

FONTE: ANSA.IT

Tags:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.